Stevia

Stevia rebaudiana

Pianta erbacea perenne o annua, stolonifera, alta circa 70 – 80 (100) cm con radici fibrose e affusolate. Fusto legnosetto in basso, cilindrico , tutto foglioso fin dalla base, ricoperto di folta peluria per peli semplici e stellati.

Foglie basali più grandi (5 x 2 cm), opposte, alterne, semisessili, ovali-lanceolate, lievemente lobate all’apice, di colore verde opaco con pagina superiore cosparsa di peli semplici.

Etimologia

Stevia genere dedicato al medico, botanico e umanista spagnolo Pedro Jaime Esteve (c. 1500 – 1566) (Petrus Jacobus Stevius); rebaudiana: in onore del chimico paraguayano Ovidio Rebaudi (1860-1931), che per primo nel 1899 condusse delle analisi chimiche su Stevia rebaudiana per chiarirne le proprietà dolcificanti (su invito del botanico svizzero Mosè Giacomo Bertoni che poi gli dedicò la specie).

Proprietà dolcificanti, antinfiammatorie, disidratazione della pelle antimicrobiche, antibatteriche e antivirali. Sono stati condotti esperimenti, con esito positivo, per dimostrare le sue proprietà anti-ipertensive e ipoglicemizzanti.

Curiosità

È originaria degli altipiani del nord del Parauay ove è conosciuta con il nome di Kaa – Héé; il suo nome “guarani” significa “erba dolce”.

Da circa 100 anni viene utilizzata dall’industria dolciaria brasiliana, argentina, venezuelana, cinese, giapponese, thailandese e israeliana. Solamente dal 2008 è stata introdotta come dolcificante alimentare negli USA e in Italia.

Related produce

Nasturzio

Tropaeolum majus L.

Originario del Perù, il nasturzio è oggigiorno coltivato ovunque, sia come pianta ornamentale (i suoi fiori sono molto apprezzati in questo senso) che come pianta per uso culinario, ma non solo.

Portulaca

Portulaca oleracea L.

Pianta annua, erbacea, glabra con fusti prostrato-striscianti 10÷40 cm, ingrossati e carnosi, ramificati, lisci, cavi e spesso rossastri.

Finocchietto

Foeniculum vulgare Mill

Il finocchio selvatico è una pianta spontanea, perenne, dal fusto ramificato, alta fino a 2 m. Possiede foglie che ricordano il fieno, da cui il nome foeniculum, di colore verde e produce in estate ombrelle di piccoli fiori gialli.

Eduli mix

Flores eduli mixti

Vivaci e delicati, gli eduli donano colore ai piatti richiamando la bella stagione ed offrono al nostro organismo importanti sostanze nutritive e benefiche come gli antiossidanti, i minerali e le vitamine, indispensabili per proteggere la nostra pelle dall’invecchiamento e rinforzare la vista.

Basilico Rosso

Ocimum basilicum purpurascens

Il basilico rosso o purpureo è una varietà di basilico opale scuro. Come molti basilici, è una cultivar di Ocimum basilicum (basilico dolce). Questa varietà ha insolite foglie rosso-viola e un sapore più forte del basilico dolce, il che lo rende più attraente per condire insalate e contorni.

Mizuna Red

Brassica rapa var. niposinica rossa

La mizuna rossa è una pianta di piccole e medie dimensioni, alte in media trenta centimetri, e cresce in grappoli da un gambo centrale con steli sottili e foglie piumate. Gli steli sottili vanno dal verde chiaro al magenta e sono lunghi, offrendo una consistenza croccante.